Gente d'Africa odv - Associazione umanitaria

Casa dell'Artemisia a Bérécingou

La Fattoria Agroecologica EDEN ha donato 100 kg di artemisia alla comunità per perpartecipare alla campagna contro la malaria nel mese di aprile 2021. Ed è nel villaggio di Koubadel Comune di Toucountouna che vorremmo sostenere, l'uso dell'Artemisia è fondamentale per curare la Malaria da parte della popolazione e servire da modello per gli altri comuni della regione. È importante che gli abitanti del villaggio diventino molto rapidamente autosufficienti nell'uso di questa pianta. L'obiettivo è trasformare il prodotto e di facilitarne la distribuzione.
  • Aumentare la consapevolezza sulle virtù antimalariche dell'Artemisia;
  • Diffondere l'uso della tisana dell'artemisia sfruttando la sua gradevolezza;
  • Distribuire 1.500 dosi di Artemisia a donne e bambini, fornendo un aiuto concreto ad altrettante persone.
Cos'è la malaria? La malaria è una malattia infettiva causata da un parassita, il Plasmodium. Viene trasmesso agli esseri umani dal morso di zanzare Anopheles femmina che hanno precedentemente morso un portatore umano.Nel 2018, ci sono stati 228 milioni di casi dimalaria in tutto il mondo, causando 405.000 morti. I bambini sotto i cinque anni sono il gruppo più vulnerabile, rappresentando il 67% dei decessi, o circa 750 al giorno. Inoltre, il 93% dei casi di malaria e il 94% dei decessi si sono verificati in Africa.Un anno fa, un totale di 2,7 miliardi di dollari è stato investito dai governi dei paesi endemicie dai partner internazionali per il controllo e l'eliminazione della malaria.Artemisia
L'Artemisia: un'artemisia che cresce ovunque, ha due varietà: Afra e Annua. La pianta è stata utilizzata in farmacopea fin dall'antichità e i cinesi la usano da 2000 anni per curare la malaria. Contenente diversi principi attivi contro la malaria, è stato testato con successo anche per altre patologie. L'Artemisia si consuma nella tisana. Ricercatorecinese Youyou Tu, a 84 anni, è una donna edè la prima donna cinese a ricevere il Premio Nobel per la Medicinanel 2016. Ha ricevuto questo premio grazie allo sviluppo di una cura efficace contro la malaria, con un estratto di Artemisia Annua. Tutto questa a riprova del fatto che, la medicina ancestrale e la medicina moderna non vanno contrastate, anche se la commissione si è sentita in dovere di sottolineare che questo premio non ha premiato la medicina tradizionale cinese, ma la scoperta di un ricercatore che ne è stato solo "ispirato". Ma  per Youyou Tu, è principalmente la medicina tradizionale, e non la lotta contro le malattie parassitarie, che ha mantenuto principalmente il suo interesse.
Testimonianza: Amal Garcera, medico, e Yves Garcera, biologo farmacista ha dichiarato che “.... l'efficacia dell'artemisia è ben consolidata. Non ci resta che ricordare che la pianta contiene non uno ma diversi principi attivi contro la malaria (la varietà Afra, che noncontiene artemisinina, inoltre, è efficace quanto la varietà Annua), e anche ricordare che ibambini sono le prime vittime della malaria. Inoltre, l'Artemisia è stata testata con successo in altre patologie come la tubercolosi, la bilharzia e l'ulcera da ustioni. Questa pianta èdavvero sorprendente (più di 200 principi attivi trovati). Si può solo essere entusiasti esperare che questo progetto possa vedere rapidamente la luce del giorno ".


Produzione e trasformazione dell'Artemisia

Promotore di questa importante imprese è Emmanuel N'TCHA.  Direttore della fattoria agroecologica EDEN e membro della Casa di Artemisia di Natitingou, membro di SLOW FOOD INTERNATONAL e BENIN, responsabile di CONVIVIUM Natitingou. Persona seria, coraggiosa e determinata è dotato di carisma ed è una persona molto considerata dalle persone in generale e nell'ambito del Comune di Natitingou. Tra le altre come molto impegnato nella regione AtaKora soprattutto nel mercato dell'orticoltura.
Il sistema sanitario beninese è molto carente e pochi abitanti deI villaggi ne possono beneficiare per mancanza di mezzi. Nessuna sicurezza sociale e pochissime informazioni nei villaggi, alcuni dei quali molto lontani dalle città. Il reddito delle famiglie è in media da 20 a 25 euro al mese (da 15 a 18.000 Fcfa), ben al di sotto della soglia di povertà, che consente loro di mangiare e pagare alcune spese correnti.
Giardini e orticoltura: A Bérécingou, vicino a Natitingou, un terreno di tre ettari, acquistato nel 2008, è stato trasformato in un orto, con produzione biologica di artemisia annua e fra, cavoli, carote, insalate, peperoni, gombo, patate dolci, pomodori, cipolle, mais , ananas e papaia ...
Il giardino è di esclusiva gestione di Emmanuel N'TCHA, dove già produceo e rivende artemisia ed riconosciuto ed echettato da SLOW FOOD INTERNATIONAL.
Importo Donatore Data
€ 1.143,00 5 x 1000 - 2018 Giovedì, 29 Aprile 2021

Reportage Radio per la sensibilizazione della popolazione

Determinante per la sensibilizzazione la propagazione dell'uso dell'Artemisio come cura valida contro la Malaria e realizzare un reportage radio che verrà diffuso tramite una radio locale che sono è ascoltate in molti villaggi anche quelli più remoti.
Importo Donatore Data
€ 153,00 5 x 1000 - 2018 Giovedì, 29 Aprile 2021

Donazioni

Donatore   Importo   Attività
5 x 1000 - 2018 ha donato € 1.143,00 per Produzione e trasformazione dell'Artemisia
5 x 1000 - 2018 ha donato € 153,00 per Reportage Radio per la sensibilizazione della popolazione

Gente d’Africa ODV

Via Enrico Fermi, 21 20021 Bollate, MI - C.F.: 97521710588

Gente d'Africa

Crediti sito web Digigreg